Idroelettroforesi: Indicata nel trattamento tricologico anti caduta dei capelli, nei trattamenti di medicina estetica (anti cellulite, ecc..). Veicola specifici farmaci sottocute senza uso di aghi

 

   Idroelettroforesi

 

L'idroelettroforesi e' una tecnica in grado, grazie al dispositivo Hydrofor, di far penetrare all'interno dei tessuti, principi attivi in soluzione acquosa fino al sito d'azione,da 0 a 10 cm di profonditÓ, costituendo una sorta di " siringa virtuale ".

Il sistema consiste di un generatore di corrente, di un elettrodo dispenser (attivo, veicolante i farmaci) e di un elettrodo passivo (piastra di gomma, a contatto con il corpo del paziente); il tutto completato dal tessuto biologico, destinatario del trattamento.

Si utilizzano correnti a bassa intensitÓ, pulsate (nella ionoforesi si usa invece una corrente galvanica continua) e modulabili in frequenza, ampiezza e forma d'onda, a seconda della profonditÓ a cui deve giungere il principio attivo.

I farmaci vengono veicolati attraverso gli interstizi cellulari, senza quindi incontrare il circolo ematico, e attraverso l'attivazione dei canali di membrana possono raggiungere i siti recettoriali cellulari; inoltre, grazie al campo elettrico generato, il farmaco si ionizza e ci˛ consente il passaggio anche di molecole neutre (a differenza della ionoforesi).

Pu˛ essere trasportato fino al 70-80% del principio attivo (rispetto al 5% della ionoforesi), fino ad una profonditÓ massima di 10 cm, in un tempo variabile da 20 a 40 min., senza il traumatismo degli aghi.

I farmaci in soluzione acquosa, anche in cocktail, vengono aggiunti a un gel, fornito dalla ditta produttrice, che facilita la migrazione elettroforetica delle molecole.

Viene  eseguito un ciclo di 8-10 sedute, in genere 1-2 volte alla settimana.

I campi di applicazione sono numerosi, dalla terapia del dolore alla Medicina Estetica, dalla Dermatologia alla Chirurgia Plastica.

Sono a disposizione degli utilizzatori numerosi protocolli, riguardanti diverse situazioni cliniche, con una vasta scelta di principi attivi, derivati soprattutto dalla farmacopea ufficiale, e giÓ sperimentati con successo.

Personalmente utilizzo questa tecnica nella terapia di :

- acne infiammatoria

- rughe

- ipotonia cutanea

- ipotonia muscolare

- smagliature

- Pefs ("cellulite")

- trattamento pre e post liposuzione

- linfedema

- alopecia androgenetica

 


Hydrofor

Questa metodica non pu˛ essere utilizzata nelle seguenti situazioni:

- gravidanza

- epilessia

- presenza di protesi metalliche

- pazienti cardiopatici e con pace-maker

 

  Contatti
Last Update : 19-10-2007.      

Credits: P&P Project